Sono proprio una brava ragazza

Conoscere, esplorare e superare i limiti delle convinzioni positive su di sè e la paura delle ombre celate dietro di esse. Rigenerare l’approccio alle cose della vita, crescere in abilità e rendere flessibili le proprie competenze.

Lucia stava attraversando un momento di crisi. La sua vita era arrivata a un punto di svolta. Anche se le cose andavano bene, si sentiva arenata, era come un peso che la tirava indietro, riportandola sempre al punto di partenza. Era più una sensazione che un problema specifico, era come se si tirasse dietro una carretta di stracci vecchi che le impedivano di correre. Così erano anche i suoi sogni più recenti, in cui eventi piacevoli erano bloccati da difficoltà e impedimenti farraginosi e invischianti.

Lucia era perplessa. Aveva lunghi anni di analisi e terapie alle spalle. Poiché nella sua famiglia d’origine aveva vissuto le dinamiche della dipendenza da alcool, aveva lavorato sodo per costruirsi una vita e relazioni equilibrate e aveva imparato a pianificare e a realizzare quello che le serviva per star bene. Ora le sembrava di aver raggiunto il capolinea di un tram che faceva sempre lo stesso giro, riportandola al punto di partenza.

Lucia vuole iniziare un percorso di Coaching per uscire da questo impasse mentale. Nel Coaching ho incontrato, nel corso degli anni, diversi livelli di consapevolezza dei miei clienti e mi rendo subito conto che con Lucia sto lavorando con una persona informata, analizzata e pronta al cambiamento. Mi chiedo cosa possa fare per lei, per aiutarla a sviluppare una prospettiva nuova, un punto di vista che non abbia ancora esplorato.

Lavorando con il wingwave emergono i cosiddetti “temi transgenerazionali”. Sono convinzioni, credenze, comportamenti e interpretazioni passati di generazione in generazione, attraverso l’educazione, le emozioni e i racconti. Lucia si rende conto di come alcune convinzioni su di sé, già presenti alla sua nascita, sebbene apparentemente positive, la blocchino in un’immagine che le è diventata stretta. La brava bambina, la buona, quella che non disturba, non contraddice, quella che ripara i danni, aggiusta le cose rotte, consola gli afflitti e fa da parafulmine agli arrabbiati. Un ruolo rigido assegnatole nella prima infanzia dalla famiglia disfunzionale. Fin qui aveva funzionato, addirittura si rispecchiava nel suo lavoro di assistente sociale nel campo delle dipendenze.

Con la Programmazione Neurolinguistica interveniamo con un refraiming di queste convinzioni, creando spazio a una visione e a una percezione più articolata e libera di sé. Questa produce una narrazione più ampia e flessibile della sua interazione con i suoi sistemi di riferimento e di espressione della sua identità, nei vari ruoli che riveste, come madre, professionista e partner affettiva.

Per far questo Lucia si è riconnessa con alcune parti di sè che aveva ignorato perché non corrispondenti al suo clichè di brava persona. All’inizio le emozioni nascoste dietro “la brava bambina” le fanno paura. Con la Programmazione Neurolinguistica e il wingwave® si crea un approccio rigenerativo ottimale, per collocare queste emozioni in una palette più ampia e per capirne, anche attraverso il distacco, l’osservazione in timeline e in dissociazione percettiva il senso e l’utilità nei processi trasformativi.

Destrutturare e ristrutturare le tue convinzioni granitiche, su di te, sugli altri e sul mondo è uno degli interventi più utili e liberatori che tu possa fare per vivere e pensare come una persona libera. Per riuscirci è necessario un livello di competenza fuori dall’ordinario.

Spesso mi sono chiesta come mai, strumenti utilissimi che risolvono situazioni ctitiche in modo stabile, veloce e generativo siano poco conosciuti e poco usati, qui in Italia. Per quanto infatti io frequenti ormai da due decenni persone formate e praticanti la Programmazione Neuroliguistica, devo constatare che comunque in generale questa, resta una conoscenza e una pratica di nicchia.

Al Centro Italiano wingwave® formiamo persone e professionisti della realazione d’aiuto e della crescita e dello sviluppo personale e professionale con strumenti innovativi, evoluti e attuali come il wingwave® Coaching e la Programmazione Neurolinguistica per professionisti.

Questi corsi forniscono strumenti utili per la professione e allo stesso tempo un circuito protetto in cui si lavora su di sè, con numerosi esercizi e feed back diretti sui propri temi.

I prossimi eventi formativi qui:

WINGWAVE COACHING: IL TRAINING – Specializzazione internazionale certificata dai creatori del metodo: wingwave® Coaching: https://www.centroitalianowingwave.com/

PNL MEMORABILE – Formazione per professionisti e per chi vuole imparare la comunicazione che cambia la qualità della vita: https://www.centroitalianowingwave.com/pnl-memorabile-online/

informazioni qui: formazione@centroitalianowingwave.com

Teresa Burzigotti – NLC Trainer e Master Coach, fondatrice del Centro Italiano wingwave®

Follow us

seguici su:

Ti piace il wingwave? Passa parola :) grazie

RSS
Follow by Email
LinkedIn
Share
YouTube
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: